BENVENUTI  ::  CINEMA E TV  ::  INFORMATICA  ::  LETTERATURA  ::  MUSICA  ::  >  ::  PROFILO

Opinabile

è tutto ciò che scrivo, vedi tu se credermi o rendermi infelice...

domenica 22 novembre 2009

Ti vorrei sollevare Elisa

Da un po' di tempo, dalle onde delle stazioni radiofoniche italiane più diffuse, si sente il nuovo singolo di Elisa, "Ti vorrei sollevare".


Elisa - dal video "Ti vorrei sollevare" - Wikipedia

La collaborazione con Giuliano Sangiorgi dei Negramaro è voluta fortemente dalla cantante, autrice stessa del testo: per come è strutturata ed arrangiata, "Ti vorrei sollevare" risulta un connubio perfetto tra gli stili dei due artisti.
«Nella canzone – racconta Giuliano - si sentono due voci che necessitano una dell’altra, è l’incontro tra istinto e ragione, sentimenti che riflettono le nostre personalità e il nostro modo di avvicinarci alla musica»
Dall'articolo "Elisa: riparto con il mio nuovo disco" del Corriere Della Sera 06 novembre 2009
Il singolo è parte dell'album "Heart", un insieme di canzoni tra rock e pop nate dalla cantante giuliana di Monfalcone e il suo chitarrista (e compagno) Andrea Rigonat. Gli intenti del cd sono riportati un po' dapperttutto nella Rete (seguendo la fresca fresca onda promozionale, basta digitare Elisa nella casella di ricerca di Google e si ha solo l'imbarazzo della scelta per quanto riguarda i link dei risultati...). Qui, in particolare, segnalo due video che promuovono direttamente l'album: il primo riguarda il backstage dell'album, incluso nell'articolo "Ecco il backstage dell'album di Elisa" di Adnkronos; il secondo è una video-intervista rilasciato in esclusiva al Corriere Della Sera (qui).

Tornando all'argomento titolato in questo post, voglio aggiungere alcune considerazioni personali, prima di concedermi nuovamente l'ascolto, su questa traccia.
  • La canzone nel suo insieme è un ottimo prodotto commerciale, radiofonico e pop al punto giusto: ha un inizio dolce seguito da un crescendo che va subito in un "gridato" a due voci (canto e contro canto) per poi sfociare in un ritornello continuamente ripetuto - punto di forza e forse unico vero punto della canzone -; la è chiusura praticamente "a cappella" (già anticipata in un precedente "break") con lo stesso ritornello ri-cantato per la n e unesima volta.
  • Il testo è bello (si può leggere per esempio qui).
    La parte che mi piace di più è quando dicono:
    vorrei viaggiare su ali di carta con te
    sapere inventare
    sentire il vento che soffia
    e non nasconderci se ci fa spostare
    quando persi sotto tante stelle
    ci chiediamo cosa siamo venuti a fare
    Comunque sia, non è il senso delle parole che rende interessante questo testo, ma, piuttosto, il modo perfetto con cui la musicalità di queste si sposa con la melodia della canzone.
  • Il video è quel che ritengo la parte peggiore di questa canzone: porta firme importanti (ad esempio la regia è di Marco Ponti), ma a me dice molto poco e le inquadrature su questi paesaggi innevati "effettati" non aggiungono nessun valore particolare alla canzone. E' una canzone nata per la radio.
    Ora provo a rivederlo, magari cambio idea...


Video inserito tramite tag rilasciato ufficialmente nel sito ufficiale di Elisa su YouTube

Concludendo, chiudo questa mia personale critica dando una promozione a pieni voti per questa canzone: al di là della sua commercialità e che resti comunque un po' troppo "urlata" per i miei gusti, sotto (e sopra) c'è sempre la splendida voce di Elisa (in questo caso supportata in maniera eccellente da Giuliano Sangiorgi): non ho mai nascosto il mio sbilanciamento verso quest'artista tutta italiana! (si veda, per esempio, osservazioni fatte nel post "La voce della Moffetta Dio-Ragno" di questo stesso blog!).

Siti vari che parlano di Elisa (fra i tanti!):
Elisa con quella straordinaria dote canora che possiede può fare e può permettersi qualsiasi canzone...

LR.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un tuo commento...




ポストの決勝戦!


Lettori fissi...
se non funziona fai refresh (baco di Blogger!) altrimenti "segui" in alto a sx!

Seguo anche...

Piccolo spot per un amico...