BENVENUTI  ::  CINEMA E TV  ::  INFORMATICA  ::  LETTERATURA  ::  MUSICA  ::  >  ::  PROFILO

Opinabile

è tutto ciò che scrivo, vedi tu se credermi o rendermi infelice...

sabato 6 luglio 2013

La Bellezza universale... in una citazione

[...] Alystra era bella, ma Alvin non se ne accorgeva nemmeno, perché non aveva mai visto la bruttezza umana. Quando la bellezza è universale, perde il suo potere di turbare il cuore, e soltanto la sua assenza può produrre un effetto emotivo. [...]


Questo breve estratto l'ho ritenuto interessante poiché sintetizza l'effetto che ha la Bellezza sul "sentimento" umano.  Ovviamente non dice nulla su cosa sia la vera Bellezza (piuttosto si riferisce alla bellezza "fisica" di Alystra, rimandando al lettore la relativa modellazione secondo criteri, quindi, soggettivi più che assoluti...). Tuttavia la forza di queste parole (e credo anche l'intento con cui l'autore le ha scritte) sta nell'evidenziare che la Bellezza (almeno quella percepita dall'uomo) è distinta, ma in mutua esistenza con il sentimento umano; e solo la percezione della sua assenza e del suo opposto ne determina l'effettivo valore.

Fine speculazione.

LR.

Ti potrebbe interessare anche: Arthur C. Clarke Link by Link

martedì 25 giugno 2013

Shel Shapiro... lei è quello vero?

A volte la vita mi sorprende, perché nelle piccole cose si rivela grande. Oggi ero quieto, ma sotto sotto incerto e con una tensione di fondo: qui da "noi" c'è l'incubo della CIGS - a brevissimo.

Stavo mangiando all'aperto, al solito posto e chi mi vedo proprio là, ad un paio di tavoli di distanza? Un vecchio hippy! Uno di quelli che lo era, lo è e lo sarà. Ha la faccia strana, ha l'aria di essere libero, ma ancora preso dentro sé a combattere contro la dura realtà non smettendo di sognare che un giorno tutto quello che vede sarà...


Il vecchio hippy è Shel Sahpiro, all'anagrafe Norman David Shapiro...


E' inutile fare un post su questo personaggio che di anni ne ha riempiti: basta solo dire che era il Rokes! (i più vecchiotti e gli amanti della musica beat sicuramente sanno di che cosa parlo! Beh, io non sono di quell'epoca, ma grazie a mio padre i favolosi anni '60 sono entrati nella mio background musicale...). Comunque rimando a Wikipedia.

Insomma, in quel posto all'aperto c'era anche Shel. Lì per lì avrei voluto alzarmi per salutarlo, ma, un po' per timidezza e un po' perché non mi piace disturbare le persone quando mangiano... ecco, mi sono limitato a dire ai miei compagni di tavolo:

"Ehi, quello è Shel Sahpiro, quello vero!"

Mi sarebbe piaciuto stringergli la mano, davvero. Sono un anti-divo per eccellenza, ma se una persona mi sta simpatica ho un'esigenza istintiva di conoscerla. E Shel mi è sempre stato simpatico. Vabbè, occasione mancata. Ma...

... ma, proprio quando meno me lo sarei aspettato, per strada, nelle vicinanze del ristorante dove abbiamo pranzato, l'ho incrociato. E allora là l'ho incontrato!

"Lei è Shel, quello vero?", esordisco io stringendogli la mano. Lui ride un po' e nel suo aglo-italiano mi conferma che sì, lui "è quello vero". Gli dico che lo spettacolo che ho visto in tv (Sarà una bella società) "mi è piaciuto molto perché mi ha fatto sognare su cose che non ho mai vissuto"... cakkio che frase che mi è uscita! Proprio banale! Tuttavia è la cosa più sincera e spontanea che avrei voluto dirgli... e sicuramente - ho pensato - mi liquederà con garbo pensando: "questo è matto!"... ma, invece... invece credo che sia successo proprio il contrario: mi è sembrato piacevolmente "sorpreso" per questa mia uscita!

Beh, tutto qui. Poi l'ho salutato dandogli una pacca sulla spalla come se fosse una persona che conosco da sempre. Anche questo mi è venuto istitnivo.

Fine del momento.

shelshapiro.com

LR.





ポストの決勝戦!


Lettori fissi...
se non funziona fai refresh (baco di Blogger!) altrimenti "segui" in alto a sx!

Seguo anche...

Piccolo spot per un amico...