BENVENUTI  ::  CINEMA E TV  ::  INFORMATICA  ::  LETTERATURA  ::  MUSICA  ::  >  ::  PROFILO

Opinabile

è tutto ciò che scrivo, vedi tu se credermi o rendermi infelice...

mercoledì 16 maggio 2012

WIND e le iene dei call-center

Leggo questo post datato 2009 di http://www.reportonline.it/

Reclami contro la Wind: istruzioni per l'uso

Lunedì 09 Febbraio 2009 22:06

Oggi siamo nel 2012 e trovo che l'articolo di cui sopra sia ancora attualissimo.

Un esempio (l'ennesimo) frai tanti: l'ultimo.

Questa mattina ho contattato il call-center di WIND (il famigerato 155) per chiedre un chiarimento circa il servizio "Noi2" (che ho attivo da anni): avevo 0 euro di credito (non mi ne ero accorto) e, nonostante mi avessero già scalato i 3 euro mensili ,come previsto per Noi2, (quindi nonostante avessi già pagato il servizio!), WIND non mi lasciava telefonare al numero associato al servizio. Mi ha risposto una "iena" - "iena" è l'unico termine non censurabile attribuibile a chi stava dall'altra parte - che, alla fin fine, mi ha fatto perdere le staffe. Da parte mia cercavo solo di capire quanto mi diceva; da parte sua, fin da subito forte arroganza e aggressività gratuite. La "iena" sosteneva (su quali basi?) che non le credevo (sue supposizioni: le ho semplicmente chiesto se gentilmente mi poteva ricordare i punti del contratto in cui le cose che mi stava comunicando - tra l'altro, ripeto, con una certa con veemenza gratuita e poco professionale - erano segnalate, poiché probabilmente, dopo tanto tempo, non me le ricordavo). Poi, all'insistere dell'aggressività della "iena" ho ceduto al nervosismo: mea culpa (ma anche sua colpa: me l'ha proprio tirato fuori il demonio!). Vabbè, tant'è: l'ennesima "iena" dei call-center 155.

Sono cliente WIND da anni ed ho riscontrato che al 155 per l'80%-90% sono persone (precarie maschi e femmine che siano) impreparate, aggressive e cafone (devo dire, tuttavia, che il restante 10%-20% non sono preparate, ma almeno non sono aggressive e sono gentili, a differenza delle "iene").

Ho deciso di lamentarmi del disservizio (155) e così mi sono informato... dove? Al 155!

Io: "Come e dove posso fare una protesta formale?"
155: "non si può", "non siamo in grado di dare questa informazione" (tra me: "ma come? è un call-center di servizi per il cliente!!!"), linee telefoniche "misteriosamente" cadute, e via dicendo.

Nulla di nuovo per un cliente WIND (ma anche Tim, etc.): pazienza e tempo persi, impotenza totale, servizio affidato ad una massa di persone frustrate e sfruttate, incentivate dai loro tutor che sembrabo capi mandria e non persone che "dirigono" altre persone. In sostanza: in un sistema altamente computerizzato (155: "io non posso dirle altro, è il computer che fa tutto") per lamentarsi bisogna scrivere una lettera cartacea con francobollo ad un "fantomatico" centro di lamentele.

Tempo perso, ripeto.
D'altronde, anch'io pi*la! si sa che per il cliente normalmente è così! Che fai, le battaglie contro i mulini a vento?

Spero che questa mia testimonianza che "supporta" il contenuto del link ad inizio post sia solo un caso isolato di "sfiga" personale...

... anche se so già che non è così.

LR.



ポストの決勝戦!


Lettori fissi...
se non funziona fai refresh (baco di Blogger!) altrimenti "segui" in alto a sx!

Seguo anche...

  • Constant - 25 anni fa usciva negli USA il singolo Constant Craving, una ballata avvolgente ai confini tra il genere country e il soft rock dominata da una voce femmin...
    1 settimana fa
  • Omeoutopia - Omeoutopia Anonima Andrea Cabassi Immagino saremo in molti a sapere che l'omeopatia è una minchiata. Eppure tanti altri credono sia efficace. È a questi ...
    2 settimane fa

Piccolo spot per un amico...