BENVENUTI  ::  CINEMA E TV  ::  INFORMATICA  ::  LETTERATURA  ::  MUSICA  ::  >  ::  PROFILO

Opinabile

è tutto ciò che scrivo, vedi tu se credermi o rendermi infelice...

venerdì 31 dicembre 2010

Ed eccoci ancora all'ultimo dell'anno

Breve resoconto
Altalenante, decisamente questo è stato l'anno del 2010.
Iniziato con tante speranze, subito tradite da un evento tragico estremamente personale, si è poi ripreso in un lungo e sonnecchioso periodo. Ed era già giugno quando pochi giorni nel mare d'Imperia sembravano un sogno. Anche qui una sorte truffaldina (ma è il corso della vita!) tentò di rompere l'armonia di quel tempo: scampammo per poco, anche se, rientrando, dovemmo accettare il fatto. Poi luglio ed una noiosa vacanza mare sbagliata: bè, non troppo: ho letto molto. Ma sentivo qualche cosa nell'aria... una nuova onda di pace stava per assalirmi... Agosto! Giro della Toscana, dell'Umbria e dell'alto Riminese... l'Italia è il più bel luogo del Mondo!
Veniamo a settembre, ma passiamo anche ad ottobre e al freddo novembre... e le feste (che detesto) natalizie... siamo qui, al 31 di dicembre.
Lavoro? No, non parliamone, tantomeno accenniamo alla politica ed alla crisi: questo sarebbe un anno da almanacco nero! Tacciamone, davvero... sicuri?

Limbo
E' stato un anno di cose non dette, annunciate, non ancora accadute.
Tutto è immobile in attesa che una nave affondi o che un forte elicottero venga a salvarci. O resteremo ancora a galla... è del lavoro che parlo... non volevo farlo, ma come ignorarlo? Nel mare vedo molti vicini che nuotano, s'aggrappano a ceppi, sventolano mani a scialuppe in lontanaza; altri forti rematori trascinano il loro bagaglio su bagnarole dirette verso navi straniere, splndenti e gagliarde, con nuovi contratti da smerciare. Insomma a me che rimango, con pronto un solo giubbotto di salvataggio sgualcito, cosa rimane? Che fare? Nuotare.

Positività
Questa lieve tristezza ed insofferenza di fondo si fa più accentuata ogni fine dell'anno, per me. E' che io amo il sole, le lunghe giornate d'estate e vedere la gente sorniona. Frenesia di giornate fredde, uggiose, piene di botti e di colori artificiali mi sa di tempi decadenti, ormai vecchi e passati. Per fortuna dopo l'ultimo (che, nonostante il mio leopardiano pensiero, auguro a tutti bello e sincero) c'è il primo: l'1 gennaio; potrà piovere, nevicare, splendere il sole o tirare vento, per me sarà sempre un evento, la rinascita di tutto un po'.

Il botto finale
...meno tre ...meno due ... meno uno... DRIIIIIIIN ... a quest'ora chi suona? To' guarda un po' è già la Befana! Mi chiede asilo, al botto l'è scaduto il contratto: non glielo hanno rinnovato... il Natale si è fuso con la multinazionale della Barbie ed hanno fatto tagli... nel 2011 tutti i vecchi fuori... Natale sarà con le bambole bionde e la befana assomiglierà a Byoncé! Che fai Befana, non entri? Sì entro, sei molto gentile, ma dietro di me, come dire, c'è il Babbo... Può entrare anche lui? Certamente e che si beva lo spumante migliore!

Concludendo
Buon fine 2010 a chi mangerà arrosto, lenticchie e zampone; a chi scoperà la prima volta, a chi farà la fila in discoteca e nei club; a chi tirerà di coca; a chi spezzerà cuori o a chi avrà questo spezzato; a chi bacerà, a chi dormirà, a chi dovrà soffrire; a chi riderà, a chi si divertirà, a chi si annoierà; a mamma e a papà... e ai poveri Babbo e Befana, ormai senza lavoro.

LR.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un tuo commento...




ポストの決勝戦!


Lettori fissi...
se non funziona fai refresh (baco di Blogger!) altrimenti "segui" in alto a sx!

Seguo anche...

Piccolo spot per un amico...