BENVENUTI  ::  CINEMA E TV  ::  INFORMATICA  ::  LETTERATURA  ::  MUSICA  ::  >  ::  PROFILO

Opinabile

è tutto ciò che scrivo, vedi tu se credermi o rendermi infelice...

mercoledì 16 maggio 2012

WIND e le iene dei call-center

Leggo questo post datato 2009 di http://www.reportonline.it/

Reclami contro la Wind: istruzioni per l'uso

Lunedì 09 Febbraio 2009 22:06

Oggi siamo nel 2012 e trovo che l'articolo di cui sopra sia ancora attualissimo.

Un esempio (l'ennesimo) frai tanti: l'ultimo.

Questa mattina ho contattato il call-center di WIND (il famigerato 155) per chiedre un chiarimento circa il servizio "Noi2" (che ho attivo da anni): avevo 0 euro di credito (non mi ne ero accorto) e, nonostante mi avessero già scalato i 3 euro mensili ,come previsto per Noi2, (quindi nonostante avessi già pagato il servizio!), WIND non mi lasciava telefonare al numero associato al servizio. Mi ha risposto una "iena" - "iena" è l'unico termine non censurabile attribuibile a chi stava dall'altra parte - che, alla fin fine, mi ha fatto perdere le staffe. Da parte mia cercavo solo di capire quanto mi diceva; da parte sua, fin da subito forte arroganza e aggressività gratuite. La "iena" sosteneva (su quali basi?) che non le credevo (sue supposizioni: le ho semplicmente chiesto se gentilmente mi poteva ricordare i punti del contratto in cui le cose che mi stava comunicando - tra l'altro, ripeto, con una certa con veemenza gratuita e poco professionale - erano segnalate, poiché probabilmente, dopo tanto tempo, non me le ricordavo). Poi, all'insistere dell'aggressività della "iena" ho ceduto al nervosismo: mea culpa (ma anche sua colpa: me l'ha proprio tirato fuori il demonio!). Vabbè, tant'è: l'ennesima "iena" dei call-center 155.

Sono cliente WIND da anni ed ho riscontrato che al 155 per l'80%-90% sono persone (precarie maschi e femmine che siano) impreparate, aggressive e cafone (devo dire, tuttavia, che il restante 10%-20% non sono preparate, ma almeno non sono aggressive e sono gentili, a differenza delle "iene").

Ho deciso di lamentarmi del disservizio (155) e così mi sono informato... dove? Al 155!

Io: "Come e dove posso fare una protesta formale?"
155: "non si può", "non siamo in grado di dare questa informazione" (tra me: "ma come? è un call-center di servizi per il cliente!!!"), linee telefoniche "misteriosamente" cadute, e via dicendo.

Nulla di nuovo per un cliente WIND (ma anche Tim, etc.): pazienza e tempo persi, impotenza totale, servizio affidato ad una massa di persone frustrate e sfruttate, incentivate dai loro tutor che sembrabo capi mandria e non persone che "dirigono" altre persone. In sostanza: in un sistema altamente computerizzato (155: "io non posso dirle altro, è il computer che fa tutto") per lamentarsi bisogna scrivere una lettera cartacea con francobollo ad un "fantomatico" centro di lamentele.

Tempo perso, ripeto.
D'altronde, anch'io pi*la! si sa che per il cliente normalmente è così! Che fai, le battaglie contro i mulini a vento?

Spero che questa mia testimonianza che "supporta" il contenuto del link ad inizio post sia solo un caso isolato di "sfiga" personale...

... anche se so già che non è così.

LR.

5 commenti:

  1. In questi giorni non si riesce a parlare con nessuna persona del caal center, dicono riprova + tardi e io ho provato a tutte le ore della giornata e in diversi giorni , mi sa che la wind li ha spediti così risparmia.

    RispondiElimina
  2. io sapete come ho fatto? problema con adsl wind 3 telefonate al 155 . mi hano risposto sempre dalla romania e l'operatrici non comprendevano la lingua italiana. dopo la terza (inutile) telefonata ho scritto un bel post sulla bacheca facebook di wind che dopo 5 minuti mi ha ricontattato al cellulare. indovinate da dove? da Milano! e li è scattata la protesta

    RispondiElimina
  3. E' veramente una vergogna!! sono 3 volte che chiamo, mi rispondono persone che con parlano e non capiscono l'italiano e fanno cadere la linea..... Senza parole....

    RispondiElimina
  4. Bene bene bene: ho scritto il post nel maggio del 2012 in seguito alla lettura di un articolo del 2009; a novembre 2012 sai riporta la sua esperienza non proprio fortunata; nel marzo 2013 Anonomo riporta un resoconto Romania-Milano; nel marzo del 2014 Anonomo inizia con "E' veramente una vergogna!". Mi viene da pensare che siamo gli unici sfortunatelli che hanno beccato per puro caso gli altrettanto unici disservizi che Wind ha dato in questi lunghi 5 anni. Già, accipicchia!
    (E il sarcasmo si è sprecato!)

    RispondiElimina
  5. ahime' rispondono da romania e albania non capiscono un BIP di italiano ... mentre i lavoratori italiani rischiano il posto nei call center ... vergogna WIND ... vuole solo fare soldi

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento...




ポストの決勝戦!


Lettori fissi...
se non funziona fai refresh (baco di Blogger!) altrimenti "segui" in alto a sx!

Seguo anche...

Piccolo spot per un amico...