BENVENUTI  ::  CINEMA E TV  ::  INFORMATICA  ::  LETTERATURA  ::  MUSICA  ::  >  ::  PROFILO

Opinabile

è tutto ciò che scrivo, vedi tu se credermi o rendermi infelice...

sabato 19 febbraio 2011

Kindle, Ebook, libri di carta... appunti frettolosi

Ho un Amazon Kindle 3G + WiFi eBook Reader.

Ce l'ho da dicembre scorso.

Ho già letto una decina di romanzi (tra corti, medi e lunghi).

Ecco alcuni appunti, molto frettolosi, ma essenziali per comprendere tale reading device.

Amazon Kindle Reading Device

L'Amazon Kindle, o Kindle è un lettore di libri elettronici commercializzato da Amazon.com. Inizialmente destinato al mercato statunitense, è stato poi lanciato in tutto il mondo a partire da ottobre 2009, ma solo nella versione in lingua inglese.
(da Wikipedia)

Kindle Reading Device: modelli attuali

Attualmente esistono due (nuove) versioni di Kindle Reading Device: Kindle 3, nelle varianti WiFi e 3G + WiFi; e Kindle DX.

La differenza sostanziale tra un Kindle 3 e un Kindle DX è nelle dimensioni dello schermo: Kindle 3 ha una diagonale di 6"; Kindle DX ha una diagonale di 9.7". In sostanza Kindle 3 è adatto per letture di libri di narrativa, mentre il DX può spingersi anche a contenuti di formato maggiore (supportati anche da Kindle 3, ma, per ovvie ragioni di dimensioni di schermo, con resa e leggibilità inferiori): giornali, riviste, etc.


Reading Device Kindle 3

Kindle Reading Device e tecnologia E-ink

Tutti i Kindle Reading Device sono dispositivi capaci di leggere eBook (libri elettronici su file) mostrando il testo su uno schermo basato su tecnologia E-ink, cioè in grado di emulare una pagina cartacea stampata in bianco e nero (voci attuali indicano che prossimamente potrebbero uscire nuove tecnologieE-ink in grado di emulare anche la stampa a colori su carta).

E-ink vs Sipix epaper

Una tecnologia con lo stesso scopo di E-ink, ma con approccio opposto è SiPix epaper.

E-ink si basa su uno sfondo bianco da scurire in nero nelle parti corrispondenti al "disegno" da "stampare" su schermo; SiPix epaper, invece, si basa su uno sfondo nero da "sbiancare" nelle parti che non corrispondono al "disegno" da "stampare" sullo schermo.

Nella sostanza pare che il contrasto degli schermi SiPix epaper sia nettamente inferiore a quello degli schermi  E-ink e quindi le "pagine" appaiono più scure.

Schermi passivi vs schermi attivi

Gli schermi E-ink e SiPx sono "passivi" in quanto non "emettono" luce, ma l'"assorbono": come la carta; quindi al buio non si vede nulla: come la carta. L'esatto contrario sono le tecnologie "attive", che "emettono" luce, come ad esempio la tecnologia LCD. Per questo qualsiasi Reading Device che sfrutta tecnologie "attive" non può (mi viene da dire "per definizione") emulare il cartaceo.

Kindle Rading Device e formati file ebook

Tutti i Kindle Reading Device supportano le immagini, quindi anche testi con immagini.

Formati di file supportati : Kindle (AZW), TXT, PDF, Audible (Audible Enhanced (AA, AAX), MP3, unprotected MOBI, PRC

Formati supportati tramite conversione (servizio offerto da Amazon): HTML, DOC, JPEG, GIF, PNG, BMP. Tramite il servizio offerto da amazon, questi formati sono convertibili in AZW.

Azw vs ePub

Azw è il formato principale adottato da Amazon Kindle. E' un formato pressoché identico al formato mobi. E' un formato proprietario (di Amazon). La peculiarità di tale formato sta nel fatto che può supportare il sistema di licenza (protezione) DRM proprietario di Amazon.

ePub è uno standard per un formato aperto (specifiche "aperte" a tutti) basato su XML per eBook.

Amazon Kindle non supporta ePub, mentre praticamente tutti gli attuali concorrenti di Amazon ovviamente non supportano Azw (che è proprietario), ma supportano ePub.

Una delle principali ragioni per cui Amazon non supporta ePub è nella contraddizione che è insita nell' adottare un formato aperto come ePub per vendere ebook protetti con licenza DRM. Tuttavia, nella pratica, c'è da osservare questo: la prassi per proteggere un ePub è quella di associargli una protezione DRM di Adobe; tale accorgimento è facilmente rimovibile con tool o script approriati reperibili in Internet (in successivi post spiegherò la procedura); di conseguenza Amazon si è assicurata di avere un formato proprietario (acquisendolo da MobilePocket - formato mobi  - variandolo di poco) sul quale sviluppare un proprio sistema di protezione DRM. Tuttavia nulla sfugge al popolo di Internet e anche Azw è, come dire, soggetto a "rimozioni" DRM... Possiamo almeno giustificare il fatto che ePub non è prorio l'ideale per ebook a forte contenuto grafico? Bah! A mio parere è una pura questione commerciale: Amazon non vuole avere a che fare con Adobe e vuole avere un formato tutto suo per il suo store. Ma io, che centro in tutto questo? Ecco la cruda realtà: se voglio comprare libri (non in PDF) da IBS spendo soldi per un ePub trovandomi impossibilitato di vederlo sul mio Kindle! (viceversa, se compro un libro da Amazon e voglio leggerlo su un mio Reading Device che non sia un Kindle non posso farlo!).

ePub su Kindle

Grazie al popolo di Internet il mio acquisto REGOLARE di un ebook ePub con DRM dal bookstore IBS non è vanificato: cerco con google particolari script che mi eliminano DRM di Adobe e con software tipo Calibre converto il mio ePub (ora privo di protezione) in un formato mobi. Ecco, il gioco è fatto. Ma di questo (e altri argomenti sul Kindle) ne parlerò in post futuri.

Kindle Reading Apps

Il kindle è sia un lettore di eBook "fisico" (device) (come quello che ho io - quello riportato nella figura iniziale) che software.

La versione software è rilasciata anche indipendentemente dal Kindle Reading Device: si può trovare qui, distribuita gratuitamente e avviabile per PC, Mac, iPhone, iPad, BlackBerry e Android Phone.

Come si può intuire, con Kindle Reading App, Amazon vuole garantire la fruibilità dei libri del suo store (formato azw...) anche su dispositivi diversi da Kindle Reading Device. Ovviamente, su quest'ultimi, l'effetto "carta" è impensabile, ma leffetto "estensione" dei guadagni di Amazon è assicurato.

Kindle Reading Device: brevissime impressioni personali

- Estetica: bello ed elegante.
- Praticità: maneggevole, capiente (4GB di memoria integrata).
- Effetto carta: ci siamo quasi.
- Contrasto: il migliore nella categoria.
- Non è touch: MEGLIO!
- Tastiera: non "ruba" spazio allo schermo ed è ergonomica; utilissima nelle operazioni di ricerca e consultazione.
- WiFi: funzione di secondaria importanza, ma interessante; per esempio: posso connettermi al mio Internet Access Point di casa e navigare con il browser integrato nel dispositivo.
- 3G: poco utile per lettori italiani che leggono in italiano; comunque con il 3G per il paese Italia posso navigare gratuitamente e senza Internet Access Point, con il browser integrato nel dispositivo, ma solo Wikipedia (inglese) e nel bookstore di Amazon Kindle (in prossimi post spiegherò come ampliare la gamma dei siti navigabili con 3G).
- Ogni tanto si incanta, ma il riavvio è veloce.

Cartaceo Vs Reading Device: brevissime impressioni personali

- e-link o SiPix? e-link: miglior contrasto.
- Carta o Device Reading basato su e-link? Dipende.
. Se ho già un libro cartaceo: carta.
. Se devessi comprare un libro cartaceo, ma ho già una versione ebook: reading device.
. Se leggo la sera e ho l'occhio "stanco": reading device (nel senso che con il Kindle aggiusto la dimensione del font come voglio, affaticando meno l'occhio).
- Comprare un e-book? Dipende.
Io leggo essenzialmente libri in italiano. Ho notato che nel mercato italiano attuale la differenza di costo tra un eBook e il relativo carteceo spesso è minima o ridicola; in pratica ho notato che l'eBook in italiano è sostanzialmente caro. Quindi, per la lettura "elettronica", preferisco ricorrere a fonti alternative a quelle offerte dai bookstore:
. Biblioteche di eBook gratuiti tipo Liber Liber.
. Torrent...

Reading Device, iPad o Tablet PC?

Aaaaaaaargh! Reading Device non c'entra un piffero con tablet pc!!! Una serie di persone non ha ancora capito che una cosa tipo il Kindle serve solo per LEGGERE libri "sequenziali" (romanzi, racconti, etc.) nel modo più simile possibile ad un cartaceo, ma  non ad altro! Anche iPad e vari posono svolgere benissimo funzioni di Reading Device, ma ci si scordi l'effetto carta! (e si ricordi la sostanziale differenza tra schermo "passivo" e "attivo") inoltre i tablet hanno altre funzioni che ad un Reading Device non servono (un Reading device non è nato per essere un computer, ma bensì per essere un emulatore di libro cartaceo).

Conclusione

La carne al fuoco su Amazon Kindle e Reading Device è molta. In questo post ho cercato di dare una breve panoramica generale (con qualche mia schematica considerazione). In futuro prevedo che questo Blog possa avere più post di approfondimento su questi argomenti. Per il momento invito a leggere la pagina con  tutti i dettagli su Kindle, raggiungibile sul sito Amazon: Kindle 3G + WiFi.

LR.


Ti potrebbe interessare anche:
- Kindle 4? A colori? Touch? Qualche link...
- ePub DRM Removal

4 commenti:

  1. bell'articolo!!! a quando il post sulla navigazione 3G? ;)
    clagas@gmail.com

    RispondiElimina
  2. Grazie!
    Spero presto, molto presto. Purtroppo ho pochissimo tempo per il blog, ma quando posso ci butto dentro qualche mia esperienza diretta.
    > "spiegherò come ampliare la gamma dei siti navigabili con 3G"
    mmm... giusto... magari già questo week-end :)

    RispondiElimina
  3. Ciao.Volevo chiedere informazioni su e-link.
    Sapere se comunque fa male agli occhi come uno schermo normale o no.
    Grazie.
    g.saffirio@andromedia.it

    RispondiElimina
  4. mmmm... mi rendo conto che dovrei curare un po' meglio questo blog e, soprattutto, quando "prometto" delle cose nei post, poi, le dovrei mantenere... ma il tempo (e il lavoro!!!)... vabbè, tant'è.

    Comunque... carissimo Anonimo, non sono un "espertologo" di Gizmodo, ma posso comunque darti una (opinabile) opinione di uno che possiede da un po' il Kindle 3.

    > Volevo chiedere informazioni su e-link.

    Il punto migliore per partire nelle ricerca di info a mio avviso è, come ho scritto nel post, wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/E-ink (ma leggi anche l'articolo inglese: http://en.wikipedia.org/wiki/Electronic_paper). Da li poi comincia a navigare... Google...

    > Sapere se comunque fa male agli occhi come uno schermo normale o no.

    Su e-link non ho mai sentito particolari controindicazioni (anzi; se ci sono e qualcuno le conosce o se tu, nel googolare trovi link a riguardo... avvertitemi).

    Per il resto, l'effetto dell'e-link sullo schermo del Kindle è fantastico (per il bianco e nero) e non mi stanca per nulla l'occhio (ho letto un po' di libri elettronici - vedi mia libreria su aNobii - e mi sono trovato benissimo - a letto, sul divano, in spiaggia, etc., purché vi sia stata una fonte di luce, come per un libro cartaceo).

    Essendo la tecnologia e-link passiva (mi si passi questo termine) non "spara" nessun raggio (mi si passino anche queste "locuzioni"), quindi l'effetto è quello cartaceo.

    Certo che poi la questione carta vs e-link e del tutto soggettiva: io mi trovo bene con tutt'e due le "tecnologie" e le uso a seconda dell'occasione, umore, predisposizione, etc.; dal mio punto di vista si compensano.

    Quindi il mio consiglio è: per il Kindle 3, vai tranquillo! L'unica vera questione aperta a riguardo è: Kindle 3 o Kindle Fire? BOH!

    Ho scritto un altro post ancora più frettoloso (e incompleto) di questo: prova a darci un'occhiata, se vuoi

    http://lrjonathane.blogspot.com/2011/09/kindle-4-colori-touch-qualche-link.html

    Grazie e buone letture!

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento...




ポストの決勝戦!


Lettori fissi...
se non funziona fai refresh (baco di Blogger!) altrimenti "segui" in alto a sx!

Seguo anche...

  • Constant - 25 anni fa usciva negli USA il singolo Constant Craving, una ballata avvolgente ai confini tra il genere country e il soft rock dominata da una voce femmin...
    1 settimana fa
  • Omeoutopia - Omeoutopia Anonima Andrea Cabassi Immagino saremo in molti a sapere che l'omeopatia è una minchiata. Eppure tanti altri credono sia efficace. È a questi ...
    2 settimane fa

Piccolo spot per un amico...